Advanced Urological Care
Twitter
ABOUT PHYSICIAN
EDUCATIONAL RESOURCES
PATIENT INFORMATION
NON-RESIDENT SERVICES

Trattamento della disfunzione erettile (DE) – Introduzione all’impotenza maschile

Pagina iniziale | Disfunzione Erettile
Si definisce disfunzione erettile o impotenza maschile l’incapacità persistente di mantenere o conseguire un’erezione di sufficiente rigidità per avere rapporti sessuali soddisfacenti. Si tratta di uno dei disturbi medici più frequentemente non curati al mondo. Circa 30 milioni di uomini negli Stati Uniti hanno problemi a conseguire o mantenere l’erezione, e la frequenza della DE aumenta con l’età.  
 

Fatto

Appena uno su venti tra questi uomini si sottopone ad una cura. Gli uomini provano spesso imbarazzo per via del fatto di essere impotenti, e preferiscono evitare il sesso piuttosto che cercare aiuto. Ciò non dovrebbe accadere, perché una perdita definitiva di erezione non è normale a nessuna età. Inooltre, la perdita definitiva dell’erezione può essere un sintomo di una grave malattia, quale la coronaropatia o la vasculopatia grave. Infine, ci sono molte cure efficaci per questo difficile disturbo.
 

Meccanismi dell’erezione: sezione trasversale  

 I due compartimenti strutturali del pene, l’unione di corpi cavernosi e corpo spugnoso, sono attraversati da una complessa rete di spazi riempiti di linee di cellule endoteliali, arterie elicine e terminazioni nervose. L’organo è innervato di fibre nervose somatiche ed autonome.

La tunica albuginea è la copertura densa, fibrosa ed elastica che ricopre i corpi cavernosi nel pene. Durante l’erezione, i piccolo capillari sono compressi contro la tunica albuginea, intrappolando il sangue nel pene e rendendolo rigido.

Conseguire un’erezione è un processo complesso. In un pene flaccido vi è un equilibrio tra flusso sanguigno in entrata ed in uscita dai compartimenti erettili. Quando un uomo diventa eccitato, il flusso sanguigno verso il pene aumenta notevolmente. Con l’espansione del pene, la pressione interna al pene aumenta e provoca la compressione delle vene che normalmente trasportano il sangue via da esso. Questo limita la quantità di sangue che può fluire via dal pene. All’aumentare del sangue che scorre in entrata ed al diminuire di quello che scorre in uscita, la pressione aumenta nel pene; si ingrandisce e diventa completamente eretto.
 

Qual è la causa della disfunzione erettile?  

Più del 90% di tutte le DE può essere riportato ad una causa fisica (organica). Tale causa è generalmente dovuta alla lenta e costante diminuzione del flusso sanguigno diretto al pene, il che finisce per portare ad un inadeguato ed inefficiente immagazzinamento di sangue nel pene una volta che esso diventa eretto. Questo fenomeno è comunemente definito fuga venosa. La maggior parte degli uomini che soffrono di questo disturbo si lamenta dell’incapacità di mantenere un’erezione. Con il progredire del disturbo, l’erezione diventa impossibile e l’uomo può cessare di rispondere a farmaci quali Cialis, Levitra e Viagra.

Come si è affermato in precedenza, la difficoltà ad ottenere o mantenere l’erezione è spesso un predittore di problemi vascolari in alter parti del corpo, tra cui i disturbi cardiaci. Altri fattori che possono influire sulla tua erezione comprendono:

  • Colesterolo alto
  • Fumo di sigaretta (che comprime i vasi sanguigni diretti al pene)
  • Diabete (ben il 60% degli uomini diabetici hanno problemi di erezioni ad un certo punto)
  • Alcuni farmaci da prescrizione, in particolare per la pressione sanguigna e i disturbi cardiovascolari, come anche alcuni tranquillanti ed antidepressivi
  • Radioterapia per il trattamento del carcinoma prostatico o rettale
  • Chirurgia pelvica (vescica, colon)
  • Intervento di rimozione totale del cancro della prostata (il 60% degli uomini che subiscono la prostatectomia radicale soffrono di impotenza)
  • Ictus o malattie neurologiche, tra cui il morbo di Parkinson, Alzheimer e la sclerosi multipla
  • Trauma dell’area pelvica dovuto ad incidente automobilistico o motociclistico
 

La ricerca ha dimostrato che gli uomini che hanno rapporti sessuali più spesso possono essere interessati da un minor rischio di DE

Medical News.Net (7/2) ha riportato che "avere rapporti sessuali più spesso può aiutare a prevenire lo sviluppo di disfunzione erettile (DE)," secondo uno studio pubblicato nel numero di luglio 2008 del Journal of Medicine. I ricercatori hanno esaminato "uno studio di cinque anni di 989 uomini tra i 55 ei 75 anni" per scoprire "che gli uomini che affermano di avere meno di un rapporto a settimana presentavano un'incidenza di base di DE doppia rispetto a quelli che affermano di avere un rapporto a settimana." Inoltre, il rischio di DE "è inversamente proporzionale alla frequenza dei rapporti," con "79 casi ogni 1.000 negli uomini che riferiscono di avere rapporti sessuali meno di una volta alla settimana, scendendo a 32 casi ogni 1.000 negli uomini che riferiscono rapporti una volta alla settimana, per scendere ulteriormente a 16 per 1.000 in quelli che riferiscono rapporti tre o più volte alla settimana."
 

Cosa succede a una coppia con disfunzione erettile?

Gli uomini che soffrono di DE a causa di un problema fisico hanno spesso una reazione psicologica significativa, quale depressione, ansia da prestazione o perdita di autostima. Si tratta di una reazione normale e non deve essere confusa con l'impotenza psicologica. Gli uomini con DE solo non si sentono "normali". Come un paziente una volta ha detto: "Non mi sento me stesso."
Questo a sua volta ha un effetto profondo sul rapporto fisico ed affettivo di un uomo e la sua partner. La partner può non sentirsi più attraente, esiterà a proporre il sesso o può arrivare a sospettare un amante. Sapendo che il pene non risponde alla stimolazione fisica, in certi casi l’uomo smette di toccare o accarezzare la partner per timore di eccitarla. Alcuni uomini possono anche diventare cronicamente arrabbiati o depressi, a volte anche facili al pianto, in modo tale che la partner non li trova più sessualmente attraenti.
 

Sottoporsi ad una cura – Ci sono buone opportunità!

Una perdita occasionale di erezione è nulla di cui preoccuparsi. Ma se si verifica sempre, è consigliabile consultare un medico specialista in questo settore, un internista specializzato nella disfunzione erettile o un urologo. Solo un urologo può curare tutte le forme di DE in tutti i suoi gradi, ma la buona notizia è che tutte le forme di DE sono curabili.

La terapia orale è estremamente efficace nell’aumentare la qualità della erezione dell'uomo al punto tale da renderlo in grado di avere rapporti sessuali soddisfacenti. Infatti i farmaci denominati inibitori della fosfo-diesterasi come Cialis, Viagra e Levitra funzionano nel 65% degli uomini affetti da disfunzione erettile. Cialis è attualmente il farmaco preferito dal momento che è l’unico che può resistere a stomaco pieno e dura 36 ore. Ciò favorisce un'interazione sessuale più romantica e naturale. La pianificazione ammazza l'umore!

Altre opzioni di trattamento come la terapia di auto-iniezione al pene, pompe a vuoto esterne ed il sistema denominato MUSE (edicated urethral system for erection) rappresentano solo in rari casi un trattamento efficace a lungo termine. Una piccolissima percentuale di uomini utilizza regolarmente questi trattamenti, come evidenziato da un tasso di abbandono molto alto e da un tasso di riaquisto molto basso. Tali procedure richiedono una complessa pianificazione che interferisce con la spontaneità. Questo può essere il motivo per cui il tasso di riacquisto è così basso e l'abbandono del trattamento così frequente.

Il miglior trattamento per gli uomini che non rispondono ai farmaci orali o non li tollerano è la pompa interna peniena (PIP), nota comunemente come impianto gonfiabile.
 
 La pompa interna peniena è un dispositivo gonfiabile pieno d'acqua. Nel corso di una procedura ambulatoriale di 45 minuti, la pompa viene inserita attraverso un'apertura di 2,5 cm nel sacco scrotale. Premendo la pompa (che è contenuta completamente all'interno dello scroto) per circa un minuto, il liquido viene pompato nel pene, con conseguente erezione di lunga durata. Per riportare il pene al suo stato flaccido, è sufficiente premere e mantenere premuta la pompa. Una volta inserita, la pompa non richiede alcuna manutenzione, e può rimanere in loco per tutta la vita. La coppia è nuovamente in grado di avere rapporti sessuali spontanei. Sensazioni normali quali orgasmo ed eiaculazione non sono interessate. Come un paziente ha descritto: Il controllo e la qualità che desideri, il piacere che farà felice il vostro partner! Mi sento di nuovo me stesso!